Dopo l’annuncio della scorsa settimana relativo alle pubblicazione del bando sui Voucher digitali 4.0 della Camera di Commercio di Bergamo, oggi registriamo con interesse la notizia che la Corte dei Conti ed ha approvato (ed è in corso di pubblicazione in Gazzetta ufficiale) il decreto attuativo del Piano Transizione 4.0 firmato dal Ministro dello Sviluppo economico. Tale decreto favorisce la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l’applicazione di tecnologie avanzate previste nell’ambito di Impresa 4.0 e di quelle relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

Quali i progetti ammissibili? Il criterio è che le agevolazioni devono essere primariamente diretti alla trasformazione tecnologica.
Vengono definiti degli ambiti di implementazione, eccoli:

  • a) tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. (advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics) e/o;
  • b) tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera, finalizzate:
    • 1) all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori;
    • 2) al software;
    • 3) alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;
    • 4) ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchangeEDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.
  • Qui il testo integrale del Decreto Digital Transformation

Diverse di queste voci rientrano esattamente nel campo d’azione di Infoesse srl e della fitta rete di collaboratori che negli anni ha costruito, quindi contattateci senza impegno per capire se e come progettare eventuali domande, unitamente al supporto dei consulenti finanziari, per migliorare la digitalizzazione della vostra azienda.